In linea da: 04/10/2018

Il gioco dell’oca dal Marzenego a via Piave. 7 ottobre 2018

di sAm

Ospitati dal Gruppo di lavoro di via Piave, e nell’ambito della manifestazione I negozi delle meraviglie (a sua volta compresa nel programma della sesta edizione di “Dritti sui diritti”), domenica 7 ottobre dalle ore 9.45 alle ore 11.15, in piazzetta San Francesco a Mestre, ragazzi e ragazze di 8-12 anni potranno partecipare al “Gioco dell’Oca lungo il Marzenego”, realizzato da storiAmestre e MCE.

La partecipazione è libera.

Il gioco è un contributo alla conoscenza del fiume e del suo territorio che sAm e MCE hanno prodotto per il Contratto di Fiume Marzenego, già sperimentato in varie situazioni e con alcune classi di ragazzi delle elementari e medie inferiori.

Sulla nostra pagina facebook le immagini della partita giocata a Olmo di Martellago il 22 aprile 2018.

Sul sito ilfiumemarzenego.it è disponibile una descrizione completa del gioco e la riproduzione di tutte le caselle.

 

In linea da: 11/03/2017

Il gioco dell’oca del Marzenego. Incontro il 16 marzo 2017

di sAm

Giovedì 16 marzo 2017, alle ore 16 presso la sede di storiAmestre (via Ciardi 41, Cipressina), si terrà il primo incontro storiAmestre-Movimento di cooperazione educativa (MCE) finalizzato a costruire un gioco dell’oca basato sulla carta del Marzenego di Mario Tonello (responsabile del sito ilfiumemarzenego.it).

Ci si propone in questo modo di partecipare alla Kids University, lezioni interattive sulla sostenibilità, per bambini dagli 8 ai 13 anni, che l’ufficio sostenibilità dell’università Ca’ Foscari di Venezia organizza presso la sede di via Torino (Mestre) il 22 e 23 maggio 2017 e a cui storiAmestre è stata invitata.

Chi è interessato è invitato a partecipare.

In linea da: 21/09/2013

L’associazione “I Celestini” di Chirignago: sport e cura del bene comune

di Fabio Brusò

Fabio Brusò racconta un’esperienza di quartiere, avviata nel 2010 e legata alla gestione su basi volontarie di un’area sportiva pubblica. Il testo riprende l'intervento tenuto da Brusò il 13 settembre 2013, in occasione dell'incontro Mestre per noi…, legato alle iniziative del Settembre mestrino solidale.

1. Nel 2011, un gruppo di famiglie di alunni ed ex alunni dell’Istituto Comprensivo Colombo di Chirignago ha deciso di prendersi cura di uno spazio pubblico sportivo situato vicino alle scuole elementari, che giaceva in stato di relativoabbandono e di degrado. La struttura è costituita da un paio di campetti da calcetto dotati di illuminazione notturna, da una piastra per il basket e da un edificio spogliatoi,il tutto attorniato da una bella area verde alberata. Il centro era nato come spazio funzionale all’ampliamento del vicinocomplesso scolastico, e negli ultimi anni si era progressivamente dotatodelle strutture sportive appena citate senza un vero e proprio progetto di utilizzo. Volevamo evitare, come genitori,che fosse gestito in modo esclusivo da qualche società sportiva che inevitabilmente lo avrebbe privatizzato, con l’obiettivo invece di mantenere uno spazio aperto a tutti,

Continua a leggere L’associazione “I Celestini” di Chirignago: sport e cura del bene comune