In linea da: 13/12/2017

L’assemblea dei soci 2017. Venerdì 15 dicembre

di sAm

L’assemblea annuale di storiAmestre si terrà venerdì 15 dicembre 2017, alle ore 17,30, presso la sede dell’associazione (via Ciardi 41, Cipressina), con il seguente programma:

I. Attività dell’associazione

– breve relazione del presidente Carlo Miclet sulle attività svolte nel 2017 e già programmate per il 2018;

– raccolta di proposte per il biennio 2018-19 e discussione;

– indicazioni per il nuovo direttivo;

– varie ed eventuali.

II. Auguri di buone feste

il gioco dell’oca sul Marzenego (è pronto, mettiamolo alla prova);

– piccolo rinfresco con brindisi e scambio di auguri.

In linea da: 29/11/2017

Che ora era a San Tomà. Una presentazione a Venezia

di sAm

Martedì 5 dicembre 2017, alle ore 18, presso la Scoletta dei Calegheri, in campo San Tomà a Venezia, verrà presentato il Quaderno 15 di storiAmestre: Francesco Zane, Che ora era. Antichi orologi pubblici a Venezia.

Maurizio Reberschak dialogherà con l’autore.

L’incontro è organizzato da storiAmestre insieme al Comitato Cittadini Campo Rialto Nuovo e Adiacenze. Per scaricare la locandina, cliccare qui.

Per leggere le pagine introduttive del Quaderno, cliccare qui.

In linea da: 27/11/2017

La città dei centri commerciali. Secondo incontro

di sAm

storiAmestre ha avviato un’iniziativa di studio e ricerca sui centri commerciali, con particolare riferimento all’area metropolitana veneziana.

Proponiamo un secondo incontro per venerdì 1 dicembre 2017, alle ore 17, presso la nostra sede di via Ciardi 41. La discussione parte dalla domanda: “i centri commerciali sono un luogo pubblico o privato?”. Conducono Valentina Bonello e Claudio Pasqual.

La partecipazione è libera, ma i posti sono limitati: chi è interessato è pregato di contattare storiAmestre via mail (info@storiamestre.it).

 

In linea da: 01/11/2017

Una lapide per Arnaldo Checchin. Nel centenario della prima guerra mondiale

di sAm

Domenica 5 novembre alle 9,45, presso il forte Mezzacapo, le associazioni storiAmestre e Dalla guerra alla pace-Forte alla Gatta scoprono una targa alla memoria di Arnaldo Checchin, un giovane soldato di Trivignano, mandato a morte per fucilazione a Noale dopo processo sommario, cioè senza processo, l’8 novembre 1917, pochi giorni dopo Caporetto.

All’iniziativa, che si tiene nell’occasione del centenario della prima guerra mondiale, aderiscono altre associazioni locali, oltre alla Municipalità di Chirignago-Zelarino e alla sezione dell’ANPI di Mestre.

L’incontro intende non solo ricordare le vittime della guerra ma anche chi le ha mandate a morte, nella consapevolezza che solo questo è il modo per tenere vivo il ricordo dell’orrore e impedire che possa ripetersi.

Per scaricare la locandina con il programma completo, cliccare qui.