In linea da: 01/09/2016

“Razionalità limitata, eterogenesi dei fini, misericordia”. Sui Piani particolareggiati di Gigi Corazzol

di Fabio Pusterla

Riceviamo da Fabio Pusterla una lettura del nuovo libro di Gigi Corazzol, di cui abbiamo presentato alcune pagine a Ferragosto. Dove, tra le altre cose, si rivendica la possibilità (la necessità?) di perdere il filo: “E perché bisogna avere il coraggio di perdere ogni tanto il filo? Da non storico, direi: perché la storia non è affatto un filo, ma un susseguirsi di complessità e disordini, e l’ossessione del filo rischierebbe di tradire la verità e la sua confusione, sovrapponendole un bel disegno immediatamente comprensibile”.

“Non sono uno storico, né professionista né dilettante, e non mi sento quindi abilitato a parlare dei contenuti del libro di Corazzol, anche se l’ho letto due volte per intero, e credo di aver capito abbastanza bene quale sia il succo del discorso, e anche quali siano i succhi gastrici e biliari di chi l’ha scritto”: potrei (e dovrei) sottoscrivere parola per parola queste affermazioni, con cui Pietro De Marchi, a cui devo la conoscenza di Gigi Corazzol, apriva anni or sono la sua ottima recensione ai Continua a leggere “Razionalità limitata, eterogenesi dei fini, misericordia”. Sui Piani particolareggiati di Gigi Corazzol

In linea da: 22/06/2016

A difesa del resoconto etnografico. Nota su una condanna di primo grado, giugno 2016, con pagine scelte

di redazione sito sAm

Qualche giorno fa, la stampa nazionale ha dato notizia della condanna di Roberta Chiroli da parte del Tribunale di Torino per “concorso morale” in azioni compiute dal movimento No Tav nel corso di una manifestazione avvenuta il pomeriggio del 14 giugno 2013. Roberta Chiroli, all’epoca laureanda in antropologia all’Università Ca’ Foscari di Venezia, stava seguendo assieme a una dottoranda dell’Università della Calabria la protesta di un gruppo di liceali contro le ditte impegnate nei lavori della Torino-Lione, per raccogliere materiale e dati ai fini della sua tesi (poi discussa nell’anno accademico 2013-14 con il titolo Ora e sempre No Tav: identità e pratiche del movimento valsusino contro l’alta velocità). La dottoranda è stata assolta, mentre Roberta Chiroli è stata condannata a due mesi di reclusione con la condizionale per “concorso morale in violenza aggravata e occupazione di terreni”.

Continua a leggere A difesa del resoconto etnografico. Nota su una condanna di primo grado, giugno 2016, con pagine scelte

In linea da: 21/04/2016

Un confessionale a Venezia. 22 aprile 2016

di sAm

Venerdì 22 aprile, dalle ore 18,00, presso il circolo ARCI Franca Trentin Baratto (Venezia, Cannaregio 4008 – Santa Sofia), si terrà la presentazione del Quaderno di storiAmestre numero 14: Francesca Endrighetti, Un confessionale in pubblico. La «piccola posta» nei settimanali femminili (storiAmestre, Mestre 2015).

L’incontro ha luogo nell’ambito della “festa d’Aprile” organizzata dal circolo ARCI, per festeggiare la Liberazione, ricordando in particolare “il ruolo delle donne nell’antifascismo e nella resistenza” e quindi “l’appassionante cammino della coscienza delle donne e della loro sempre più importante presenza nella società”.

In linea da: 21/03/2016

Un confessionale a Feltre. 24 marzo 2016

di sAm

Il 24 marzo 2016, alle ore 16,00, presso la sala Ocri, a Feltre (via Negrelli 7), una conversazione “intorno all’otto marzo” e a un Quaderno di storiAmestre.

Diana Perli, Responsabile del Coordinamento Donne, Rossana Mungiello, Consigliera di Parità, e Paola Salomon, Presidente Isbrec, presenteranno Un confessionale in pubblico. La «piccola posta» nei settimanali femminili (Quaderni di sAm, 14, 2015), di Francesca Endrighetti.

Con l’autrice, saranno presenti anche il musicista Duilio Maggi e due “lettori per caso” Anna Elisa Leopardi e Angiolina De Pasqual

Interverrà Rita Turati, Segretaria Generale Spi-Cgil Veneto. Coordina Maria Rita Gentilin Segreteria Spi-Cgil Belluno.

Seguirà rinfresco

Per visualizzare e scaricare la locandina, cliccare qui.