In linea da: 26/11/2014

Andare a vedere il Veneto Orientale. Sull’ultimo libro di Michele Zanetti

di Carlo Miclet

Carlo Miclet ci presenta l’ultimo libro di Michele Zanetti, Fiumi cave valli lagune. Acque della Venezia Orientale (Adle Edizioni, Padova 2014) che è stato discusso durante il primo degli “spunti-ni storici” di storiAmestre, edizione autunno 2014.

Andare a vedere. Questo sembra proporre Michele Zanetti attraverso il suo ultimo libro, Fiumi cave valli lagune. Acque della Venezia Orientale (215 p.), che racconta le “terre anfibie” del Veneto Orientale, delimitate dal corso terminale di Piave, Livenza e Tagliamento. Un territorio, che, come dice Francesco Vallerani nella sua introduzione, è sempre “stato frettolosamente trascurato e dismesso, in quanto ritenuto inadeguato ai modi e ai tempi di un approccio con la base territoriale sempre più finalizzato alla crescita quantitativa dei flussi, all’incremento delle produzioni, al totale disinteresse per la capacità di carico degli ambienti” (p. 7).

Continua a leggere Andare a vedere il Veneto Orientale. Sull’ultimo libro di Michele Zanetti

In linea da: 22/12/2013

Dici “Radio Londra”?

di Carlo Miclet

Presentiamo il testo dell’introduzione fatta da Carlo Miclet all’intervento di Lucio Sponza sulla propaganda della BBC verso l’Italia durante la seconda guerra mondiale, in occasione dello “spunti-no storico” del 12 dicembre 2013. Dove si suggerisce che su un tema “mitico” come Radio Londra, a prima vista così popolare, la storiografia (in italiano) ha prestato poca attenzione.

Quando mi è stato chiesto di presentare lo “spunti-no” di Lucio Sponza , mi sono reso conto che sapevo ben poco di propaganda di guerra, di qualsiasi colore fosse. Ho cercato quindi di fare mente locale su quanto ricordassi su Radio Londra, l’unico tema di cui tratta l’intervento di Lucio Sponza su cui ho delle nozioni. È un tema che non ho mai approfondito, ma che mi è capitato di incrociare più volte: studio, cinema, letteratura, televisione. Le prime cose che mi sono venute in mente sono i tre punti e la linea della “sigla”, spesso scambiata per la Quinta Sinfonia di Beethoven, e cose del tipo “Margherita è bionda – La mucca ha fatto il latte – Il pappagallo è rosso

Continua a leggere Dici “Radio Londra”?