In linea da: 01/11/2017

Una lapide per Arnaldo Checchin. Nel centenario della prima guerra mondiale

di sAm

Domenica 5 novembre alle 9,45, presso il forte Mezzacapo, le associazioni storiAmestre e Dalla guerra alla pace-Forte alla Gatta scoprono una targa alla memoria di Arnaldo Checchin, un giovane soldato di Trivignano, mandato a morte per fucilazione a Noale dopo processo sommario, cioè senza processo, l’8 novembre 1917, pochi giorni dopo Caporetto.

All’iniziativa, che si tiene nell’occasione del centenario della prima guerra mondiale, aderiscono altre associazioni locali, oltre alla Municipalità di Chirignago-Zelarino e alla sezione dell’ANPI di Mestre.

L’incontro intende non solo ricordare le vittime della guerra ma anche chi le ha mandate a morte, nella consapevolezza che solo questo è il modo per tenere vivo il ricordo dell’orrore e impedire che possa ripetersi.

Per scaricare la locandina con il programma completo, cliccare qui.

In linea da: 22/10/2017

La città dei centri commerciali. Una proposta di ricerca

di sAm

storiAmestre avvia un’iniziativa di studio e ricerca sui centri commerciali, con particolare riferimento all’area metropolitana veneziana. Il loro insediamento e proliferazione a Mestre e dintorni, a partire dagli anni Ottanta, sono stati fattori di rilevanti cambiamenti nelle strutture urbanistiche e nel tessuto economico, sociale e culturale. Tra gli aspetti che vorremmo indagare ci sono: le trasformazioni provocate nel paesaggio, nei modi di funzionamento della città e nella topografia delle sue funzioni; il regime dei rapporti contrattuali e le concrete condizioni di lavoro del personale impiegato; i cambiamenti nei comportamenti, nelle abitudini e negli stili di consumo delle persone; il rapporto stabilitosi tra la comunità dei cittadini e questi suoi luoghi.

Proponiamo un primo incontro per giovedì 26 ottobre 2017, ore 17, presso la nostra sede di via Ciardi 41. Il tema sarà: “il tempo”; l’incontro sarà condotto da Valentina Bonello e Claudio Pasqual.

La partecipazione è libera, ma i posti sono limitati: chi è interessato è pregato di contattare storiAmestre via mail (info@storiamestre.it).

In linea da: 10/10/2017

Gli antichi orologi pubblici di Venezia e le loro storie. Dal nuovo Quaderno di storiAmestre

di Francesco Zane

Proponiamo le pagine che Francesco Zane ha scritto per introdurre il suo Che ora era. Antichi orologi pubblici a Venezia, uscito all’inizio dell’estate 2017 come quindicesimo Quaderno di storiAmestre. Il Quaderno sarà presentato per la prima volta in pubblico sabato 14 ottobre, presso il Forte Mezzacapo (Zelarino, Mestre).

1. Un libro del 1601 che illustra i luoghi più famosi d’Italia degni di una visita, praticamente un precursore delle moderne guide turistiche, riporta che a quel tempo a Venezia c’erano 27 orologi pubblici e 114 campanili di chiese1. A me, nato e sempre vissuto a Venezia e appassionato di orologeria, questi numeri sono suonati come una provocazione, una sfida a scoprire se ne sia rimasto ancora oggi qualcosa. Non dei campanili, che basta guardarsi intorno per accorgersi che sono tantissimi, bensì di quegli antichi esemplari di orologi pubblici. In cuor mio speravo di scovare qualche pezzo antico, magari molto antico. Sarebbe stato come coronare un sogno: mettermi alla prova,

Continua a leggere Gli antichi orologi pubblici di Venezia e le loro storie. Dal nuovo Quaderno di storiAmestre

In linea da: 04/10/2017

Che ora era al Forte. Presentazione del nuovo Quaderno di storiAmestre

di sAm

Sabato 14 ottobre 2017, alle ore 17, presso Forte Mezzacapo (via Scaramuzza 82, Zelarino, Mestre), sarà presentato il nuovo Quaderno di storiAmestre: Che ora era. Antichi orologi pubblici a Venezia, di Francesco Zane.

Insieme all’autore, ne parlerà Mario Infelise (Università Ca’ Foscari di Venezia).

Seguirà un piccolo rinfresco offerto da storiAmestre.

Nei prossimi giorni proporremo in lettura su questo sito alcune pagine del Quaderno.