In linea da: 25/09/2016

Nomadi o migranti, vagabondi o braccianti. Da un reportage di John Steinbeck (1936)

di Filippo Benfante

Note di lettura su John Steinbeck, I nomadi (Milano, Il Saggiatore, 2015), pensando a un amico.

Circa un anno fa (il finito di stampare è dell’agosto 2015) è uscito per Il Saggiatore un libro di un centinaio di pagine, in una bella rilegatura con copertina illustrata: I nomadi, di John Steinbeck. Di recente mi sono procurato un pretesto per leggerlo – l’ho fatto più o meno per lavoro – e una copia attraverso la biblioteca del mio quartiere.

Continua a leggere Nomadi o migranti, vagabondi o braccianti. Da un reportage di John Steinbeck (1936)

In linea da: 22/09/2016

In città. Giugno-agosto 2016

di Claudio Pasqual

Estate. Città semideserta, parcheggi dei centri commerciali pieni; anche a Mestre fioriscono affitti turistici, B&B e airbnb? Scritte sui muri, murales e ritrovi di ragazzini. Pensieri per le vacanze. I cantieri dell’Umberto I. Vetrine di negozi e di scuole di ballo; tanghèri e testimoni di Geova. C’è chi resta arancioverde?

3 giugno 2016

Un amico che gestisce un alloggio turistico in città mi ha riferito le impressioni su Mestre, annotate sul libro degli ospiti, di un ingegnere newyorkese che ha soggiornato nel suo appartamento con la famiglia. Testualmente o quasi, a piazza Ferretto, visitata al calar della sera, “ci hanno lasciato il cuore”.

Continua a leggere In città. Giugno-agosto 2016

In linea da: 20/09/2016

Una passeggiata ai laghetti di Martellago. Sabato 24 settembre

di sAm

storiAmestre, insieme all’Università del Tempo Libero, al Dopolavoro Ferroviario e alla ProLoco di Martellago, invita soci e amici a una passeggiata ai laghetti e ai mulini di Martellago, dal Marzenego al rio Storto. L’escursione (circa 6 km) si terrà sabato 24 settembre, e sarà guidata da Mario Tonello (storiAmestre).

Il ritrovo è fissato alle ore 9,00, al piccolo parco della rotonda Giovanni XXIII a Olmo di Martellago.

Per iscriversi, contattare la segreteria dell’Università del Tempo Libero.

Per ulteriori informazioni, scaricare la locandina cliccando qui.

In linea da: 18/09/2016

Quando arriva Prometeo. Sulla storia di Venezia nel periodo austriaco

di Adolfo Bernardello

Presentiamo alcune delle prime pagine del nuovo libro di Adolfo Bernardello, Venezia nel Regno Lombardo-Veneto. Un caso atipico (1815-1866). Dove si illustrano le ragioni per rileggere la storia della Venezia ottocentesca abbandonando i miti della città romantica, arretrata e decadente. Con un elogio della frequentazione gli archivi, un invito a soffermarsi su fatti economici e avvenimenti e non solo su “simboli, rituali, figure retoriche”, a praticare una storia sociale che dia spazio alle classi popolari, e a esporre i risultati della ricerca con una scrittura chiara e narrativa.

Accingendomi anni fa allo studio del Lombardo-Veneto nel XIX secolo, mi sono sempre proposto di portare alla luce, per quanto possibile, a mano a mano che scorrevo buste e faldoni, aspetti inediti o poco indagati sulla Venezia dell’Ottocento, come il minatore che scava cunicoli sotterranei volendo trovare vene nuove. Gli storici hanno sempre preferito occuparsi dei ben più celebri secoli precedenti, per cui al periodo della dominazione austriaca è spettato uno spazio, malgrado non manchino le opere di pregio, tutto sommato modesto. Mettendo le

Continua a leggere Quando arriva Prometeo. Sulla storia di Venezia nel periodo austriaco