In linea da: 13/12/2017

L’assemblea dei soci 2017. Venerdì 15 dicembre

di sAm

L’assemblea annuale di storiAmestre si terrà venerdì 15 dicembre 2017, alle ore 17,30, presso la sede dell’associazione (via Ciardi 41, Cipressina), con il seguente programma:

I. Attività dell’associazione

– breve relazione del presidente Carlo Miclet sulle attività svolte nel 2017 e già programmate per il 2018;

– raccolta di proposte per il biennio 2018-19 e discussione;

– indicazioni per il nuovo direttivo;

– varie ed eventuali.

II. Auguri di buone feste

il gioco dell’oca sul Marzenego (è pronto, mettiamolo alla prova);

– piccolo rinfresco con brindisi e scambio di auguri.

In linea da: 10/12/2017

Senza cronometro. Un discorso di auguri

di Maria Turchetto

Pubblichiamo il testo del discorso di auguri di fine anno che Maria Turchetto ha tenuto il 6 dicembre 2017 presso il Dipartimento di Studi umanistici dell’Università Ca’ Foscari di Venezia. E ancora buon San Nicolò.

Non so bene cosa dirvi, visto che sono una ritirata, una congedata, insomma… una pensionata. Potrei raccontarvi – con un po’ di crudeltà – com’è la vita di un pensionato. Un po’ di crudeltà nei confronti dei giovani, dei precari, degli assunti a tempo determinato (e ce ne sono tanti tra voi) che non sanno se arriveranno a godere di questo antico privilegio, istituito, nella sua forma pubblica, nel 1889 nella Prussia di Guglielmo II. Diceva una vecchia canzone anarchica, più o meno coeva dell’istituzione del sistema di sicurezza sociale tedesco: “il tempo è dei filosofi”. Allora in Italia il sistema pensionistico ancora non c’era, altrimenti avrebbero cantato: “il tempo è dei pensionati”.

Continua a leggere Senza cronometro. Un discorso di auguri

In linea da: 05/12/2017

Tre diari. Appunti di lettura

di Gigi Corazzol

Quest’estate Gigi Corazzol ha letto tre volumi, edizioni dei diari (o di parti di essi) di Antonio Giuriolo, Daniele Ponchiroli e Bruno Trentin. Per il San Nicolò del 2017, ecco i suoi appunti di lettura. Ne proponiamo qui di seguito le prime pagine, dedicate alle edizioni di Giuriolo e di Ponchiroli; ma la maggior parte di queste note, che si possono leggere scaricando la versione integrale del testo cliccando qui, sono dedicate al diario di Trentin: “rilievi […] frutto dell’insoddisfazione di un lettore pagante. Perché renderli pubblici? Perché credo che il primo segno di rispetto per la memoria di un dirigente del movimento operaio preveda, quando ci si occupi dei suoi scritti, di curarli al meglio”.

Cos’è la vita? Bella domanda, amica cara. Stia tranquilla, farò del mio meglio. La stimo troppo per sbrigarmela con bubbole fruste tipo la favola bella che spesso ci illude, o, dio ne scampi, con lapidi in redingotte quali “una frenesia, un’illusione, un’ombra, una storia […] insomma che tutta la vita è sogno e i sogni sogni”. Sono così tante le vite! Così diverse l’una dall’altra. Come si

Continua a leggere Tre diari. Appunti di lettura

In linea da: 29/11/2017

Che ora era a San Tomà. Una presentazione a Venezia

di sAm

Martedì 5 dicembre 2017, alle ore 18, presso la Scoletta dei Calegheri, in campo San Tomà a Venezia, verrà presentato il Quaderno 15 di storiAmestre: Francesco Zane, Che ora era. Antichi orologi pubblici a Venezia.

Maurizio Reberschak dialogherà con l’autore.

L’incontro è organizzato da storiAmestre insieme al Comitato Cittadini Campo Rialto Nuovo e Adiacenze. Per scaricare la locandina, cliccare qui.

Per leggere le pagine introduttive del Quaderno, cliccare qui.